News

Motori elettrici in corrente continua a spazzole Diametro 63mm

Il design dei motori elettrici M63 rappresenta uno standard consolidato nel mercato dei motori elettrici in corrente continua a spazzole.

In particolare, sono disponibili due versioni, M63x25 e M63x55 che si differenziano per la lunghezza e, quindi, per le prestazioni.

Le differenze possono essere dettagliatamente analizzate nelle schede tecniche ad essi dedicate, dove sono indicati i dati elettromeccanici per le tensioni standard 12V e 24V.

Anche per i motori CC diametro 63mm è possibile scegliere la curva caratteristica preferita attraverso le curve caratteristiche interattive, ove, inserendo il numero di giri a vuoto e la tensione di alimentazione desiderati, è possibile visualizzare la curva caratteristica che ne deriva.

Ogni curva caratteristica offre la possibilità di vedere per ogni punto del grafico i valori di coppia, corrente, velocità ed efficienza.

Le flange anteriore e posteriore prevedono tutte le versioni possibili di attacco, rappresentate da fori sui diversi diametri, richieste per i motori elettrici M63.

Gli alberi ed il filtro EMC possono essere selezionati tra i disponibili e completano la configurazione del motore elettrico.

Eventuali richieste di alberi speciali o particolari cablaggi possono essere allegate alla “Richiesta di quotazione” da compilare in fondo alla scheda tecnica.

A differenza di altri motori elettrici diametro 63mm nel mercato, i motori elettrici RIDE presentano l’opzione dell’encoder integrato nel motore.

Senza infatti compromettere le prestazioni elettriche, è previsto l’equipaggiamento di encoder sia per la versione M63x25 che per la versione M63x55. In tal caso i motori elettrici con encoder prendono la dicitura M63x25-H e M63x55-H.
L’encoder si trova all’interno del motore, senza imporre quindi di applicare un encoder esternamente al motore, che implicherebbe aumento di ingombri e di costi di produzione.

La configurazione ideale può essere scelta tra le opzioni proposte in ogni scheda tecnica.

L’encoder può essere ad uno o due sensori di Hall e l’anello magnetico può avere due o più poli.
Per maggiore chiarezza, sono rappresentate le immagini del circuito di alimentazione del/dei sensori, l’immagine dell’anello scelto con le polarità indicate ed il grafico del relativo segnale in uscita.